Ecco le parole in conferenza stampa di Igor Tudor, tecnico del Verona che ha pareggiato 3-3 contro la Lazio: 

“Ci tenevamo a finire con una bella prestazione contro una squadra di campioni. Il 3-3 di oggi è giusto, anche se ci dispiace essere partiti in vantaggio di due gol. Ma venire qui, contro la Lazio, e giocare così è motivo di orgoglio. Sono stato fortunato a trovare un gruppo così, non c’è un giocatore marcio, c’è tutta buona gente e giocatori che vogliono lavorare. È stato un anno bellissimo”.

ABBRACCIO A D’AMICO? – “Ci vogliamo bene, abbiamo fatto del nostro e siamo contenti”.

FUTURO – “Dovremo rivederci con Setti e vedere se ci sono i presupposti per continuare insieme. Non posso dire né sì e né no adesso. Me lo devo sentire io se sarà giusto continuare, così come il presidente”.

HONGLA – “Ha fatto una gara strepitosa contro il più forte centrocampista in Italia, ovvero Milinkovic. Il premio della Serie A come miglior centrocampista è andato a Brozovic? Sono ruoli diversi, però lui è più forte perché è croato”.

CASALE – “Ha velocità, fisico e tutto. Oggi aveva mal di schiena, poi l’ho messo perché Sutalo non stava bene. Ha margini di crescita e ricordiamoci che è il suo primo anno di Serie A”.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito