D’Ambrosio 7.5, Gagliardini 6.5, Alexis Sanchez 7. Le pagelle dei giocatori dell’Inter in relazione alla sfida di ieri contro l’Empoli confermano le sensazioni delle prime giornate di campionato. Il tecnico Simone Inzaghi, da quando è arrivato all’Inter, sta cercando (ed evidentemente ci sta riuscendo) di coinvolgere e valorizzare tutti i membri della rosa. Anche le seconde linee. Perché sì, Inzaghi ha un proprio undici base, diciamo di partenza. E alcuni giocatori assolutamente intoccabili. Ma al netto di infortuni e momenti di forma, tutti (ad eccezione dei portieri) hanno avuto le proprie occasioni. E per una squadra che ha notoriamente una panchina lunga e di qualità, tale scelta diventa un’arma importante.

La partita con l’Empoli ha permesso di far tornare protagonisti i giocatori sopra citati: D’Ambrosio si è fatto vedere per il gol e per chiusure decisive, Sanchez ha creato e aperto la difesa azzurra, Gagliardini colpito un palo e retto il centrocampo. Prima di loro era toccato, in altre occasioni, ad Arturo Vidal (già due i gol in stagione), così come a Joaquin Correa fin quando i problemi fisici non hanno iniziato a dargli contro. Matias Vecino ha già fatto 10 presenze, le stesse di Calhanoglu e Darmian. Una in più per Dumfries nonostante un ambientamento non ancora completato, due in più per Federico Dimarco che nonostante le voci di mercato estive si è ritagliato uno spazio importante nelle rotazioni nerazzurre. Stefano Sensi si è visto poco finora, ma col miglioramento della sua condizione aumenterà anche il suo minutaggio. Poco spazio, ma comunque qualche presenza, anche per Ranocchia, Kolarov e Martin Satriano.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito