Ogni volta in cui, negli anni, dalla Maratona si è alzato il coro “Torneremo ad Amsterdam” non era certo per un senso di nostalgia verso i tre pali colpiti. Quella della finale di Coppa UEFA del ’92 fanno certo più male rispetto a quelli centrati contro il Sassuolo da Mandragora, Sanabria e Bremer ma la sensazione di amaro in bocca all’indomani dell’1-1 con i neroverdi è comunque molto forte. Anche perché una vittoria, dopo i pareggi della Lazio e della Fiorentina, avrebbe avvicinato ancora di più la squadra di Ivan Juric alla zona Europa. 

Al di là del risultato, un Torino così bello, capace di dominare sul piano di gioco gli avversari in serie (che sia la Fiorentina, la Sampdoria o il Sassuolo) non lo si vedeva da molto tempo, quella di Ivan Juric è una squadra che da inizio stagione dà l’impressione di poter vincere contro chiunque, non solo di potersela giocare ad armi quasi pari. Ed è davvero un peccato che il tecnico croato non abbia quasi mai potuto puntare su un attaccante dal gol facile come Andrea Belotti, quest’anno fermato da un serie di infortuni. Non che Antonio Sanabria stia facendo male, ma il paraguaiano ha caratteristiche diverse, riesce a dialogare meglio con i compagni ma dentro l’area è meno cattivo, lo si è visto anche ieri nelle due occasioni che si è divorato e che avrebbero potuto indirizzare diversamente la gara. 

Se non la prossima giornata contro l’Udinese, il Gallo rientrerà quella successiva, il posto da titolare dovrà certamente guadagnarselo (e dovrà anche fare i conti con la concorrenza di Pietro Pellegri) ma con il suo ritorno poter sperare di terminare davvero la stagione nelle prime sette posizioni non è un azzardo. Se è vero che servono tre indizi per fare una prova, in questo inizio di 2022 sono arrivati contro Fiorentina, Sampdoria e Sassuolo: ora si può davvero sognare.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito