«La vittoria era quello che volevamo. Bisogna essere sopra di loro per attenzione e per voglia di metterli in difficolta: solo complimenti ai ragazzi. Sarò ripetitivo, ma questo è un gruppo straordinario: hanno qualità umana, di gruppo e di lavoro. Siamo stati perfetti in fase difensiva, abbiamo trovato il gol ed abbiamo avuto qualche occasione. Davanti avevamo una squadra forte e ben allenata. Hanno giocatori di livello ma i ragazzi, come squadra, sono stati compatti ed hanno avuto voglia di vincere sotto ogni aspetto: è stata una gara da Pro Vercelli e questo mi conforta molto. C’è ancora un bel percorso da fare, giusto gioire ma sappiamo che dobbiamo essere subito pronti per la prossima» ha riportato Francesco Modesto nel post partita.

 

Prosegue poi, a margine della gara contro la Juventus U23, il Mister che ha voluto commentare il giusto atteggiamento e la preparazione della gara: «Il neo è stato l’approccio contratto contro Como ed Alessandria. Oggi i ragazzi hanno accettato tutto bene, avevano coraggio. Clemente e Zerbin, all’avvio, hanno avuto due occasioni. Loro hanno avuto una palla gol ma noi abbiamo giocato bene. I ragazzi riescono ad esaltarsi e ciò mi conforta molto. Il rimpianto è non aver raggiunto la fase nazionale in campionato: ora l’abbiamo meritata».

 

La partita era bloccata, ma il tuo gol è stato decisivo: «Partita combattuta. In settimana abbiamo preparato una gara che sapevamo essere tosta: hanno giocatori di valore. Secondo me siamo entrati in campo più propositivi e con più atteggiamento: siamo stati cazzuti (scusatemi il termine). Questo da un valore ancora più alto alla nostra prestazione, le ultime gare non sono state come questa» ha commentato l’eroe di giornata Rocco Costantino.

 

Non siete caduti in provocazioni ed avete vinto: «L’inerzia della partita ti porta a subire l’avversario, noi siamo stati bravi e compatti. Abbiamo sofferto ma abbiamo attaccato: siamo sempre stati in partita; abbiamo trovato il gol e tutti meritano i complimenti».

 

In chiusura, un commento sui tifosi e sulla prossima: «Li abbiamo sentiti e siamo andati a festeggiare a fine partita. Un pensiero va assolutamente a loro. Adesso ogni gara è importante, arriviamo passo dopo passo ad incontri difficili ma esaltanti: prepareremo bene anche la prossima sfida».



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito