Risultato finale: Red Bull Salisburgo-Bayern Monaco 1-1

SALISBURGO (Pagelle a cura di Niccolò Pasta)

Kohn 6 – Non è elegantissimo nelle respinte ma è certamente efficace. Non può nulla sul gol di Coman, salva un paio di situazioni non facili.

Kristensen 5,5 – Ha da marcare Coman, che come avversario è piuttosto ostico ma con grande senso della posizione e aiutandosi con il fisico riesce a contenerlo nel primo tempo. Nella ripresa, però, la musica cambia e il terzino degli austriaci va in affanno.

Wober 7 – Tra i due centrali è più lui ad occuparsi di Lewandowski, svolgendo un lavoro enorme. Nel primo tempo, di fatto, non fa toccare palla al polacco (salvando anche un gol su Gnabry, immolandosi a corpo morto), mentre nella ripresa cresce anche nelle respinte sulle palle alte. Partita praticamente perfetta.

Solet 6 – I palloni alti sono quasi tutti suoi e anche negli uno contro uno svolge un ottimo lavoro. Buona gara, macchiata però nel finale dal gol di Coman: il centrale francese, infatti, si fa attrarre dal pallone e perde la sua posizione cercando di anticipare Muller, che fa la sponda per l’esterno del Bayern bravo a segnare.

Ulmer 6 – Il giocatore più esperto della squadra tiene a bada Gnabry, sulla fascia in cui il Bayern spinge con più costanza. Se la cava con esperienza.

Capaldo 5,5 – Meno visibile dei compagni di reparto, fa fatica ad entrare in partita, limitandosi solo a giocate semplici. Nella ripresa, con il Bayern più pressante, è costretto a rincorrere e non riesce a dare l’aiuto necessario.

Camara 7 – Gigantesco per tutto il primo tempo, in cui come un polpo fa suoi decine di palloni, dando vita anche alle ripartenze degli austriaci. Sua la palla recuperata e il consecutivo lancio per Adeyemi che porta al gol di Adamu, davanti alla difesa fa un lavoro strepitoso per pulizia ed equilibrio, anche quando il Bayern fa suo il pallino della partita nella ripresa. Da tenere d’occhio.

Seiwald 6 – Come Camara fa un buon lavoro in fase di recupero, sganciandosi con buoni tempi per attaccare l’area del Bayern. Addetto ai calci da fermo, è meno preciso rispetto ai lanci effettuati in partita. Cala nel secondo tempo. Dall’80’ Sucic sv

Aaronson 6,5 – Parte alla grande, non dando alcun tipo di riferimento al Bayern agendo tra le linee. Serve l’assist (fortunoso) per il gol di Adamu, crea diversi pericoli anche entrando in area in dribbling e calciando in porta. Nella ripresa si sacrifica molto, andando a rimpolpare la mediana e davanti non riesce più ad incidere.

Okafor sv – Parte bene, con un paio di guizzi interessanti ma è costretto ad alzare bandiera bianca quasi subito per un problema alla coscia. Dal 12’ Adamu 6,5 – Entra a freddo e dopo nemmeno dieci minuti sblocca la partita con un gran bel gol a giro con il destro. Uscito Okafor prosegue nel lavoro svolto dallo svizzero, attaccando bene la profondità e creando più di qualche grattacapo alla difesa bavarese. Ha anche la chance per la doppietta, ma un super Pavard gli nega la gioia del gol sulla linea.

Adeyemi 6,5 – Mezza Europa lo cerca e non è un caso. Utilissimo sia nel lavoro di sponda, dove duella con i colossi Hernandez e Sule senza battere ciglio, che sul lungo, con i palloni lanciati in profondità che vengono sempre addomesticati. Velocità, tecnica, visione di gioco: partita da top. Dall’86’ Kjaergaard sv

Matthias Jaissle 7 – Miracolo a metà per il giovanissimo tecnico del Salisburgo, che incarta bene la partita al collega Nagelsmann, con un gioco chiaro e molto concreto. I suoi gioiellini fanno il resto, con una partita ordinata e che non viene rovinata nemmeno dal gol di Coman nel finale.

BAYERN MONACO

Ulreich 6,5 – Non può nulla sul destro chirurgico di Adamu, tiene a galla i suoi salvando su Aaronson poco dopo. Nella ripresa è decisivo insieme a Pavard.

Pavard 6,5 – Travolto dalla furia dei padroni di casa per 60′, ha il merito di salvare sulla linea il certo raddoppio di Adamu e di servire l’assist a Coman.

Sule 5,5 – Tiene botta con il fisico ma fa una fatica bestiale a contrastare le frecce di casa. Qualche buona apertura ma prestazione nel complesso insufficiente.

Hernandez 5 – In grave difficoltà per gran parte del match. Poco protetto, dalle sue parti imperversano a turno gli attaccanti avversari. Non riesce quasi mai a contenerli.

Kimmich 6 – Per oltre un’ora regge la baracca da solo. Pressa, recupera possessi, prova a verticalizzare ma non trova grande supporto. Nella ripresa respira un po’ e abbassa i ritmi.

Tolisso 5,5 – Perde alcuni palloni in mezzo al campo, non riesce a dare ordine e perde il duello con i centrocampisti di casa, molto più dentro la partita. Dall’80’ Sabitzer s.v..

Gnabry 5,5 – Nel disastroso primo tempo del Bayern, l’esterno ex Arsenal è il migliore ed è l’unico a rendersi pericoloso. Scompare totalmente nella seconda frazione, quando la sua tecnica e la sua velocità dovrebbero fare la differenza Dal 77′ Choupo-Moting s.v..

Muller 5 – Un fantasma. Nessun guizzo in area, nessuna giocata degna di nota. Il trequartista viene contenuto senza nessun problema dalla difesa di casa.

Sané 5 – Vale lo stesso discorso fatto per Muller. Nagelsmann lo tiene in campo sperando in una sua giocata determinante, che però non arriva.

Coman 6,5 – Dopo un primo tempo difficile, sale in cattedra nella ripresa ed è determinante. Suo il gol che permette ai bavaresi di pareggiare una partita complicatissima.

Lewandowski 5 – Nessun pallone giocabile per tutto il primo tempo. Il bomber polacco non tira mai in porta e questa è la notizia più eclatante della serata.

Julian Nagelsmann 5,5 – La batosta di Bochum non ha insegnato nulla, perché ripropone la stessa squadra molto squilibrata e il Salisburgo ne approfitta nel primo tempo. Non convince l’atteggiamento spregiudicato, per fortuna ha i campioni dalla sua parte e può guardare al ritorno con maggiore fiducia, sperando di recuperare qualche uomo importante.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito