Non chiamate miracolo la salvezza dello Spezia. Il club ligure ha mantenuto ancora la categoria, proprio come nella scorsa stagione a novanta minuti dal termine, ma rispetto alla prima annata in Serie A ecco che le Aquile hanno disputato una stagione diversa, in cui la matematica salvezza è arrivata solo al penultimo appuntamento, ma dopo che la categoria era stata certificata già da tempo. Ed il merito principale va a Thiago Motta, il condottiero della truppa bianca, che dallo scorso luglio è cresciuto vertiginosamente e a cui in pochi davano credito ad inizio stagione. Thiago Motta ha raccolto un gruppo giovane, con pochissima esperienza in Serie A e lo ha plasmato a sua immagine e somiglianza, nonostante tantissime difficoltà. Sbagliando, soprattutto all’inizio, ma trovando l’equilibro da metà stagione in poi e dando vita ad uno Spezia 2.0, fluido, mobile e sempre ben quadrato e in grado di giocarsela – con le proprie caratteristiche e con grande umiltà – contro qualsiasi avversario. Non è un caso che i liguri abbiano gli scontri diretti a favore con tutte le squadre in lotta per mantenere la categoria e proprio grazie a questi dettagli la truppa bianca ha meritato di mantenere la Serie A.

Il futuro di Thiago Motta è in bilico. E in settimana l’udienza al TAS
Ma nonostante l’incredibile e vincente stagione, Thiago Motta non è certo di sedere ancora sulla panchina dello Spezia nella prossima stagione. Le scorie dell’esonero poi non formalizzato definitivamente nel periodo di Natale hanno incrinato i rapporti tra tecnico e società e senza un chiarimento definitivo difficilmente si rivedrà Motta in riva al Golfo nella prossima stagione. L’ottima stagione in Liguria, inoltre, ha attirato diversi occhi sull’allenatore italo-brasiliano, che contro il Napoli potrebbe sedere per l’ultima volta sulla panchina del Picco. Questa settimana sarà fondamentale per capire quale sarà il destino della panchina dello Spezia, ma tra il 19 e il 20 di maggio si giocherà una partita altrettanto importante, lontano dal campo da gioco. Lo Spezia si presenterà infatti al TAS di Losanna per discutere la sanzione FIFA sul blocco del mercato per quattro sessioni, già iniziata a scontare durante gennaio scorso. La speranza del club bianco è di vedere la sanzione quantomeno dimezzata o al limite sospesa per l’estate, in attesa di una delibera che non sarà certamente rapida. Il rischio di un’estate senza mercato è elevato, motivo per cui ripartire con un tecnico come Motta, che conosce i limiti e i pregi del suo gruppo sarebbe fondamentale. Anche perché quanto fatto è troppo bello perché finisca così.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito