Il difensore del Milan, Matteo Gabbia ha dichiarato in un’intervista al quotidiano polacco Przeglad Sportowy: “Gioco con il numero 46 perché è l’anno di nascita di mia nonna, i miei nonni sono milanisti e da bambino mi portavano a San Siro. Sono cresciuto e ho più consapevolezza in me stesso, ma posso migliorare ancora”. 

“Il nostro club è ambizioso e noi abbiamo dimostrato di essere una squadra forte, ora dobbiamo vincere un titolo. Speriamo che in futuro il Milan abbia uno stadio di proprietà, sarebbe un passo molto importante per lo sviluppo della società”. 

“Pioli fa sentire importanti tutti i calciatori della rosa, tatticamente è preparatissimo”. 
“Ibrahimovic? All’inizio mi sembrava impossibile averlo come compagno di squadra. Guardo sempre come si allena, è un esempio e ha alzato il nostro livello”. 

“Kjaer è il comandante della difesa, sa cosa dire in ogni momento della partita e della stagione. Ora è infortunato, gli auguro il meglio”. 
“Tomori è potente e veloce, come Kalulu. Romagnoli è intelligente, sa sempre cosa fare in ogni situazione di gioco”. 



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito