MILAN, OCCHI SU JONATHAN DAVID PER L’ATTACCO. JUVENTUS-POGBA, RITORNO PIU’ LONTANO, MENTRE L’ARSENAL VUOLE FARE SPESA IN ITALIA: MOLINA A DESTRA E HICKEY A SINISTRA. LAUTARO-INTER, CESSIONE NON SCONTATA MA CON 70 MILIONI SAREBBE DIFFICILE DIRE DI NO.

L’inizio di una nuova era è vicino per il Milan, visto che le operazioni propiziatorio per la cessione del club a Investcorp proseguono spedite, con Red Bird sullo sfondo: nelle prossime settimane verrà ufficializzato il passaggio di proprietà in grado di proiettare i rossoneri in una dimensione differente. Secondo Gazzetta.it, una dimensione che potrebbe permettere l’assalto ad un talento della caratura di Jonathan David: 46 presenze e 17 gol in stagione per il canadese, che ha dimostrato di valere quando il Lille ha investito su di lui in estate e anche di più. David è una delle opzioni più intriganti per rinforzare l’attacco di Pioli, ma non l’unica. Stando a quanto riportato da The Athletic l’attaccante del Liverpool Divock Origi lascerà certamente i Reds a fine stagione: ad attenderlo c’è infatti un contratto con il Milan, che lo tessererà a parametro zero. Il belga non ha raggiunto il numero di presenze minime che avrebbero attivato una clausola per un rinnovo annuale automatico, ulteriore conferma dell’addio in direzione Serie A.

Hirving Lozano spegne le voci sul suo futuro, che verrà discusso nelle sedi opportune. E’ questo il concetto espresso dall’attaccante messicano del Napoli, che su Instagram ha pubblicato questo post: “Considerate alcune notizie e interviste che circolano su internet, ritengo opportuno effettuare il seguente chiarimento. Qualsiasi comunicazione sulla mia carriera presente e futura sarà valida solo quando proverrà dalla mia voce e/o da quella dei miei rappresentanti. Gli argomenti relativi alle mie attività professionali vengono discussi solo all’interno di una cerchia molto ristretta di collaboratori a cui familiari e amici non partecipano. Nessuno, quindi, è a conoscenza di piani, impegni e attività; quindi qualsiasi commento in merito è privo di certezza e dovrebbe essere considerato solo come una mera speculazione”. Intanto Giuntoli sonda il mercato alla ricerca di un attaccante in caso di cessione di Victor Osimhen. Come riporta Il Corriere dello Sport, il club azzurro, se dovesse partire il nigeriano, avrebbe già in mente il sostituto. Si tratta di Gianluca Scamacca, attaccante del Sassuolo, corteggiato da tutte le big di serie A e non solo.

In casa Bologna c’è attenzione verso la possibile evoluzione della situazione di Aaron Hickey. Il ds dell’Arsenal Edu – ribadisce il Corriere di Bologna – vuole acquistarlo come rimpiazzo del deludente Nuno Tavares e ci sono circa 20 milioni sul piatto, il ragazzo è già stato informato e secondo fonti britanniche un contatto diretto in tal senso tra i Gunners e il Bologna – che lo scorso anno hanno chiuso l’affare Tomiyasu – è atteso nelle prossime ore.

Nelle scorse settimane il nome di Nahuel Molina, esterno argentino dell’Udinese, è stato accostato con forza alla Juventus e all’Atletico Madrid del Cholo Simeone. Secondo il portale TycSports, però, nelle ultime ore alla società friulana sarebbe arrivata anche la manifestazione di interesse di una big di Premier League: si tratta dell’Arsenal, squadra che sta seguendo con sempre maggiore gradimento la crescita del giocatore. Per convincere l’Udinese, si legge, i Gunners vorrebbero inserire nella trattativa il cartellino di Pablo Marì, difensore arrivato in Friuli nella scorsa sessione di mercato proprio dal club londinese.

In attesa di definire l’esito della telenovela legata a Kylian Mbappè, il Paris Saint-Germain campione di Francia si sta muovendo in maniera molto concreta per l’ingaggio di Paul Pogba, centrocampista classe ’93 in scadenza di contratto col Manchester United. Il PSG è la società che nelle ultime settimane s’è mossa in modo più concreta per l’ingaggio dell’ex Juventus che, a questo punto, difficilmente tornerà a Torino nonostante l’interesse dei bianconeri. Per Pogba a Parigi un ruolo di primo piano nella squadra che, anche il prossimo anno, proverà a vincere la Champions League, ma anche un contratto economicamente molto importante. La Juve e le altre pretendenti sono al momento staccate.

Sirene turche per Milan Djuric. Il centravanti bosniaco della Salernitana è tra i grandi protagonisti della corsa salvezza della squadra di Nicola, di cui è capitano e simbolo, ma il suo contratto attualmente è in scadenza a fine stagione. Così, secondo quanto raccolto dalla redazione di TMW, sulle sue tracce si è mosso il Besiktas, pronto a presentare la propria offerta.

Futuro ancora tutto da scrivere per Lautaro Martinez. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, nonostante la voglia del Toro di restare all’Inter, non sarebbero da scartare altri scenari, anzi. In caso di offerta da 60-70 milioni, Lautaro farebbe le valigie proprio per la necessità del club di far cassa, risanando così in parte il bilancio interista. Se proprio dovrà andare l’argentino preferirebbe il Barcellona all’Atletico Madrid. Sullo sfondo resta la Premier League, i milioni sono garantiti, lo spettacolo anche, ma lo stile di vita è meno sudamericano, più british.

IL CITY ANNUNCIA HAALAND, MENTRE IL BORUSSIA DORTMUND SI TUTELA CON ADEYEMI. IL BARCELLONA È SU SADIO MANE E XAVI CHIAMA KESSIE, GABRIEL JESUS PIACE ALL’ARSENAL. NKUNKU VUOLE LA CLAUSOLA PER IL RINNOVO, JORGE JESUS PIACE A CILE E COLOMBIA OLTRE AL FENERBAHCE. BOEHLY VUOLE CONFERMARE TUCHEL IN PANCHINA

LIGA
Sistemato Erling Haaland e in attesa di novità sul futuro di Kylian Mbappé e Robert Lewandowski, un altro grande attaccante potrebbe infiammare il prossimo mercato: è Sadio Mané, che piace al Bayern Monaco ma anche al solito Barcellona. Come riporta Catalunya Radio, gli agenti del senegalese sarebbero stati contattati già a febbraio da Mateu Alemany e Jordi Cruyff, responsabili del mercato dei blaugrana; quello del giocatore del Liverpool è uno dei profili seguiti dal Barça soprattutto perché tra un anno potrebbe liberarsi gratuitamente dai Reds.
Il tecnico del Barcellona, Xavi, parla delle necessità della squadra di essere rinforzata in ogni reparto, a partire dal centrocampo dove serve un’alternativa a Busquets. Parole che di fatto chiamano l’arrivo imminente di Franck Kessie: “Con le stesse caratteristiche di Busquets in squadra, la sua è un’assenza pesante. Dobbiamo cercar un equilibrio diverso quando non c’è Busquets. Abbiamo diverse opzioni e per il futuro dobbiao cercare unas soluzione. Busquets non è eterno, ci siamo passati tutti. Quindi è importante che il club pianifichi anche in questa direzione. Ho sempre detto che il Barça deve avere almeno due giocatori per ogni ruolo come minimo. E ho già detto che ci sono ruoli nei quali siamo scoperti in questo senso. Sarà importante pianificare con attenzione il futuro”.

PREMIER LEAGUE
“Il Manchester City conferma di aver raggiunto un principio di accordo con il Borussia Dortmund per il trasferimento dell’attaccante Erling Haaland a partire dal 1° luglio 2022″. Con questo comunicato, il Manchester City ufficializza l’arrivo dell’attaccante dal club tedesco: “Il trasferimento rimane soggetto ai termini finali del club con il giocatore”, conclude la nota dei citizens.

Con l’arrivo di Erling Braut Haaland, il Manchester City dovrà sfoltire il reparto offensivo. Uno dei possibili partenti è Gabriel Jesus, vista la scadenza nel 2023. Con l’arrivo del norvegese, l’attaccante brasiliano potrebbe trovare molto meno spazio nell’undici titolare, per questo, al pari di Sterling, in estate potrebbe lasciare l’Etihad. Anche sul brasiliano c’è da registrare l’interesse dell’Arsenal. Lo riporta Sky Sports UK.
Alex Oxlade-Chamberlain teme per il proprio futuro nel Liverpool dopo che non è stato schierato per neanche un minuto dal 20 marzo scorso quando è sceso in campo in FA Cup contro il Nottingham Forest. Il centrocampista ha perso il suo ruolo di protagonista nel club guidato da Klopp e ha un solo anno di contratto con i dirigenti dei Reds che per il momento non lo hanno convocato per parlare di un potenziale rinnovo. Secondo il Daily Mail, nel caso in cui il Liverpool dovesse decidere di cederlo, sarebbero comunque tanti i club in Premier e in Europa pronti a muoversi per il suo cartellino.
Todd Boehly, futuro proprietario del Chelsea, non rivoluzionerà il comparto tecnico dei Blues. Scrive il Telegraph che la decisione del tycoon americano è quella di lasciare Thomas Tuchel in panchina. Vincitore della scorsa Champions League, il tedesco sarà ancora alla guida della formazione londinese che, in attesa del placet del governo britannico, passerà da Roman Abramovich al consorzio Boehly-Wyss per una cifra record di 4,5 miliardi di sterline.

BUNDESLIGA
Ora è ufficiale. Karim Adeyemi è un nuovo giocatore del Borussia Dortmund: il ventenne è il dopo Haaland, con la firma sul contratto fino al 30 giugno del 2027.

Il Lipsia non ha fretta di vendere, ma i numeri di Christopher Nkunku potrebbero portarlo ben presto lontano dalla Germania. Il trequartista francese, classe 1997, sta disputando una stagione magnifica, con 34 reti e 20 assist all’attivo. Il club della Red Bull pensa al rinnovo del contratto in scadenza nel 2024 per tutelarsi e premiare il giocatore per il rendimento; secondo Sky Sports DE, il giocatore accetterebbe qualora venga inserita una clausola risolutiva da attivare a partire dal 2023.

LIGUE 1
L’Olympique Lione blinda il giovane Mohamed El Arouch. La scorsa estate il talentuoso centrocampista aveva firmato il primo contratto da professionista fino al 2024. Oggi il club francese ha deciso di blindare ulteriormente il classe 2004, con un nuovo contratto che scadrà nel 2025.
L’Athletic Club di Bilbao ha contattato Mauricio Pochettino. Lo svela il quotidiano francese ‘L’Equipe’: nonostante un altro anno di contratto c’è la forte sensazione che il manager argentino lascerà la guida del PSG al termine di questa stagione. Per questo motivo il club basco s’è mosso in anticipo e, in caso di divorzio dai parigini, darà a Pochettino la possibilità di tornare subito in sella.

NAZIONALI
Dopo la breve visita in Brasile, Jorge Jesus è tornato in Portogallo, dove attende una chiamata per rimettersi in gioco. Il Fenerbahce è in pole per la prossima stagione, ma l’ex tecnico del Benfica sogna una Nazionale e ha già dichiarato che gli piacerebbe allenare il Brasile. Tra l’altro, in una recente intervista ha rivelato di aver ricevuto due offerte dal Sudamerica: una è dal Cile, l’altra dalla Colombia. Sia Lasarte che Rueda lasceranno l’incarico da CT e quindi le Federazioni dovranno mettersi alla ricerca di un sostituto. Jesus, invece, avrebbe rifiutato l’Everton, che l’aveva contattato prima di virare su Lampard. Il motivo? “Non mi entusiasmava perché sono abituato a vincere titoli, non partite”, ha ammesso a Sportv.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito