live

00.20 – Fra poco, al Ramon Sanchez Pizjuan di Siviglia, ci saranno le parole di Oliver Glasner, tecnico dell’Eintracht Francoforte che ha appena vinto l’Europa League contro i Rangers.

Inizia la conferenza stampa. “Sono orgoglioso per i miei giocatori e per il mio lavoro. Era esattamente la partita che pensavamo, sono molto fisici, giocano la palla molto lunga. Tuta aveva i crampi e non è riuscito a correre all’indietro. Dovevamo controllare il ritmo. I nostri penalty sono stati tirati molto bene, nell’ultimo mese ci siamo allenati. Knauff mi ha chiesto di non tirarlo, sarebbe stato l’undicesimo a tirarlo, anche Trapp lo avrebbe fatto prima”.

C’è un altro livello? “Non credo ci sia, quest’anno è iniziato con difficoltà. I giocatori hanno creduto in quel che volevamo, per come ci siamo allenati. Lo spirito che si è creato… Tutti hanno fatto il meglio per vincere, per questo motivo non ero sorpreso. I fan ci hanno portato avanti”.

Cosa sta pensando ora? “Difensivamente dovevamo vincere questa partita, queste situazioni sono decisive. Non segnavamo alla fine, ma non concedevamo. I Rangers hanno avuto delle buone chance”.

Sullo scontro iniziale. “È stato uno shock all’inizio, poi Sebastian è stato bravo a rimanere in campo, ma domani non sarà in una buona condizione”.

Su Borré. “È stato incredibile, ha lavorato molto duro anche dietro. Abbiamo avuto intensità in attacco, ma i Rangers avevano difeso veramente bene. Ha attaccato il primo palo e l’ha fatto molto bene”.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito