Cagliari-Inter 1-3

Handanovic 6,5 – Sul missile di Lykogiannis non può niente. Nel primo tempo salva i suoi con una grande parata su Joao Pedro e anche nella ripresa risponde presente

Skriniar 6,5 – Nel primo tempo rischia su un’imbucata di Joao Pedro. Per il resto zero problemi, solite chiusure e solita gestione di personalità. E pure un gol annullato dal VAR

De Vrij 6,5 – Qualche pallone pulito non benissimo, ma pure tanta attenzione. Di fatto annulla Pavoletti e non rischia praticamente niente sugli assalti sardi

Bastoni 6 – Rientra dopo tanto tempo ed offre una prova convincente, solida, senza sbavature e pure senza forzature. E’ mancato e Inzaghi lo sa. Dal 70′ D’Ambrosio 6 – Entra bene in un momento in cui il Cagliari prova a spingere

Darmian 7 – Di fatto è l’uomo che tiene vivo il sogno Scudetto fino all’ultima giornata. La sua gara è comunque ben più completa rispetto al bel gol di testa che toglie le paure all’Inter. Dal 58′ Dumfries 6,5 – Inzaghi gli chiede di spingere e lui lo fa. Colpendo anche un palo.

Barella 6,5 – Solita corsa, solito apporto alla squadra in termini di dinamismo e qualità in quella che per lui resterò sempre una gara speciale. La impreziosisce col grande lancio per il gol di Lautaro. Dal 58′ Gagliardini 6,5 – Entra come gli chiede Inzaghi. Con attenzione e precisione di giocata. Suo l’assist del 3-1

Brozovic 6 – Meno coinvolto e probabilmente meno pulito del solito. Resta un pilastro imprescindibile per il centrocampo e per lo sviluppo nerazzurro, ma non è certamente la sua migliore serata

Calhanoglu 6 – Un lavoro più sporco del solito, ma nel dinamismo e nell’intensità del centrocampo sardo serviva anche e soprattutto questo

Perisic 7 – E’ in uno stato di grazia e lo continua a dimostrare. Solca la fascia e gioca libero di testa, nonostante volata Scudetto e questione rinnovo. Semplicemente perfetto l’assist per Darmian

Lautaro 8 – Prima mezzora sonnacchiosa, quasi d’assenza. Poi si sveglia, eccome. Prima spacca il palo in chiusura di primo tempo, poi segna una grande rete in apertura di ripresa e chiude i giochi col 3-1. Reti 20 e 21 del suo campionato

Dzeko 5,5 – Lavoro oscuro e poco altro. Inzaghi lo vorrebbe certamente più presente in area e in zona gol, ma all’attivo per il bosniaco non si ricordano occasioni da gol chiare e lampanti. Dal 70′ Correa 6 – Sgomma e dribbla, tenendo basso il Cagliari quando serve

Simone Inzaghi 6,5 – La sua Inter c’è e tiene vivo il campionato fino all’ultimo. Una risposta importante della squadra in una partita non scontata contro una squadra che aveva bisogno di punti per credere alla salvezza

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito