Zenit in difficoltà nel campionato russo: è arrivata la seconda sconfitta consecutiva per gli uomini di Sergei Semak. Non basta il solito Dzyuba contro l’Arsenal Tula, che si impone 2-1. Il primato resta, ma ora è ridotto a 2 punti sul Sochi. Preoccupa la tenuta della difesa, che mai come in questa stagione ha subito così tante reti (il parziale è di 14 in 11 partite). A Tula è mancato per squalifica Serdar Azmoun e l’iraniano scalda i motori per la Juventus. Da valutare Claudinho, rientrato dall’infortunio e in campo nell’ultima partita per 45′.

Chelsea primo in classifica in Premier League, con un ruolino di 6 vittorie, un pareggio e una sconfitta in 8 partite. Contro il Brentford è bastato uno 0-1 a firma Chilwell e la difesa si conferma la migliore del torneo con sole tre reti al passivo. Nell’ultima sfida il merito maggiore va a Mendy, che per Tuttomercatoweb si è meritato un 8 in pagella. L’altra faccia della medaglia è rappresentata da Romelu Lukaku, decisamente appannato. “In versione Red Devils” come si legge sulle nostre colonne, è alla sesta partita di digiuno con i blues. L’ultimo gol, in Champions contro lo Zenit e chissà che la musichetta non lo aiuti.

Weekend felice per Jon Dahl Tomasson e il suo Malmo, che balza al comando, se pur momentaneamente, del campionato svedese. Netto successo sul campo dell’Ostersunds, 0-3 grazie alle reti di Colak, Nalic e Christiansen. Questa sera tocca al Djurgarden rispondere e cacciare nuovamente il MFF in seconda posizione.



Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito