Zenit in difficoltà nel campionato russo: è arrivata la seconda sconfitta consecutiva per gli uomini di Sergei Semak. Non basta il solito Dzyuba contro l’Arsenal Tula, che si impone 2-1. Il primato resta, ma ora è ridotto a 2 punti sul Sochi. Preoccupa la tenuta della difesa, che mai come in questa stagione ha subito così tante reti (il parziale è di 14 in 11 partite). A Tula è mancato per squalifica Serdar Azmoun e l’iraniano scalda i motori per la Juventus. Da valutare Claudinho, rientrato dall’infortunio e in campo nell’ultima partita per 45′.

Chelsea primo in classifica in Premier League, con un ruolino di 6 vittorie, un pareggio e una sconfitta in 8 partite. Contro il Brentford è bastato uno 0-1 a firma Chilwell e la difesa si conferma la migliore del torneo con sole tre reti al passivo. Nell’ultima sfida il merito maggiore va a Mendy, che per Tuttomercatoweb si è meritato un 8 in pagella. L’altra faccia della medaglia è rappresentata da Romelu Lukaku, decisamente appannato. “In versione Red Devils” come si legge sulle nostre colonne, è alla sesta partita di digiuno con i blues. L’ultimo gol, in Champions contro lo Zenit e chissà che la musichetta non lo aiuti.

Weekend felice per Jon Dahl Tomasson e il suo Malmo, che balza al comando, se pur momentaneamente, del campionato svedese. Netto successo sul campo dell’Ostersunds, 0-3 grazie alle reti di Colak, Nalic e Christiansen. Questa sera tocca al Djurgarden rispondere e cacciare nuovamente il MFF in seconda posizione.



Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito