Cosa sta accadendo a Dusan Vlahovic? Il centravante serbo della Juventus sta vivendo in bianconero il suo periodo negativo più importante da quando è in Italia e nella serata di ieri contro il Genoa l’ennesima prestazione negativa gli è fruttata anche il peggiore dei suoi record. Mai in carriera era infatti stato asecco di gol per 3 partite consecutive, ma andando oltre, la sensazione che si ha, e che lo stesso Vlahovic ha palesato più volte con il suo atteggiamento al momento del cambio con Morata, è che il bomber letale della Fiorentina di inizio anno si sia quasi del tutto perso.

ALLEGRI MENTE, NUMERI DISASTROSI – Giocasse sempre così sarebbe un bene per la squadra. Lui non si rende conto che la prestazione è buona”. Massimiliano Allegri sta provando con la diplomazia a rilanciare il suo attaccante. A mezzo stampa lo difende, prova a stimolarlo e tranquillizzarlo, ma sa perfettamente che, quanto detto ieri nel post-partita, non corrisponde a realtà. I numeri della sfida contro il Genoa, infatti, sono incredibilmente negativi: solo 25 palloni toccati, 0 contrasti fatti (e di conseguenza vinti), di 7 duelli, solo 2 hanno avuto esito positivo, mentre 0 è anche il numero di intercetti, assist e cross. Di quei 25 palloni toccati 5 sono quelli in area di rigore, quasi tutti nella stessa azione, quella che ha portato all’unico tiro in porta della gara, da posizione defilata. E uno è anche il numero di falli ottenuti, segnale di scarsa presenza, o forse di scarsa cattiveria.

COSI’ NON VA – Per fare un paragone nella giornata di ieri Lautaro Martinez per l’Inter ha toccato 47 palloni, è entrato in 17 duelli vincendonoe 11, 2 contrasti e 7 tiri (di cui due in gol. Chiaro, il gioco espresso dall’Inter e quello della Juventus oggi non sono paragonabili, ma un giocatore come Vlahovic non può permettersi di essere così avulso da qualsiasi sbocco offensivo, non può permettersi di non essere il fulcro del gioco della sua Juventus e non può, soprattutto, mostrare senza filtri tutta la frustrazione e rabbia che ha in corpo. In una cosa Allegri ha ragione: “Vlahovic deve trovare serenità a livello mentale per trovare un buon ritmo. Il gol gli manca e si sente in difetto”, ma deve essere lui, ora a trovare il modo di aiutare il suo uomo migliore ad uscire da questa crisi.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito