“Non faremo colpi di teatro”. Il dirigente della Juve Maurizio Arrivabene ha parlato a Sky Sport:  “Sarà strano a causa del Mondiale, non mi aspetto tante operazioni. Quest’anno sarà più importante quello di gennaio. Per la Juventus la volontà è quella di fare degli investimenti sostenibili e per il momento non c’è nessuna intenzione di fare colpi di teatro”

Sulla finale. “Sarà una finale ed è importantissima. Il primo obiettivo era quello della qualificazione in Champions ed è stato raggiunto. Il giudizio sulla stagione è positivo perché abbiamo raggiunto quello che ci eravamo prefissati. Poi dal quarto posto al primo ci sono in mezzo tante chiacchiere ma noi siamo abituati ai fatti. Va bene così ma dobbiamo continuare a crescere per salire sempre di più”.

Su Vlahovic. “È un giocatore che non si discute, assolutamente. Ricordo Ibrahimovic che nel suo primo anno alla Juve era criticato, poi è esploso. Si tratta solo di dare fiducia al giocatore e lasciarlo crescere in pace. Giocare in una grande squadra necessita tempo, farà vedere quello che vale”.

Su Chiellini. “Merita rispetto. Sta pensando al suo futuro e quando prenderà la sua decisione noi saremo pronti a salutarlo con onore in un caso, o nell’altro a tenercelo stretto”.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito