Ancora una volta spareggi, ancora una volta l’attesa snervante per raggiungere il Mondiale: saltare la seconda rassegna iridata sarebbe un fallimento epocale, soprattutto dopo non aver passato un girone tutto sommato semplice. Inoltre ci sarebbe l’aggravante di non andare in Qatar pur essendo campioni d’Europa in carica  Ma non è il momento di essere pessimisti, c’è ancora una chance e una Nazionale che meno di quattro mesi fa andava a vincere il titolo europeo a Wembley, in casa della nazionale inglese, non può avere paura. Dunque testa a Primavera.

LE PARTECIPANTI E LE TESTE DI SERIE – L’Italia, forte dei 16 punti ottenuti nelle qualificazioni, entra al sorteggio del 26 novembre come testa di serie, pertanto giocherà certamente la prima partita in casa. L’Europa ha a disposizione per il Mondiale in Qatar 13 slot: le prime dieci dei gironi di qualificazione più altre tre, che appunto arriveranno dai play-off, nei quali confluiscono le dieci seconde dei dieci gironi insieme alle due migliori della Nations League che non hanno già avuto accesso diretto al Mondiale o ai play-off tramite il secondo posto.

LE FINAL FOUR E GLI ABBINAMENTI – Le 12 squadre vengono divise tra sei teste di serie, ovvero le squadre che hanno ottenuto più punti nelle qualificazioni esclusi gli scontri con l’ultimi classificati, e sei non teste di serie in tre gironi da 4 squadre: in ogni girone ci saranno due teste di serie che sfideranno in casa nella semifinale due non teste di serie. Gara unica, chi vince accede alla finale contro la vincente dell’altra semifinale.

REGOLAMENTO E DATE – Le semifinali dei tre gironi  si giocheranno il 24 e 25 marzo. Il 28 e il 29 marzo, invece si giocheranno le tre finali, che andranno in scena invece in campi determinati da sorteggio. Le teste di serie confermate sono Italia, Portogallo, Russia, Scozia. In prima o seconda fascia finiranno Repubblica Ceca, Polonia, Svezia, Galles. Le non teste di serie sono invece Austria e Macedonia del Nord. Restano ancora da stabilire due partecipanti, che saranno una fra Finlandia e Ucraina e una fra Olanda, Turchia e Norvegia.

LE RIVALI:

PRIMA FASCIA

PORTOGALLO

Il probabile 11: Rui Patricio; Cancelo, Dias, Pepe, Guerreiro; Pereira; Diogo Jota, Moutinho, Sanches, Bruno Fernandes; Cristiano Ronaldo

Il punto di forza: il tasso tecnico e l’abitudine alle grandi sfide di Cristiano Ronaldo.

Il punto debole: squadra a volte troppo sbilanciata, portiere non troppo affidabile.

RUSSIA

Il probabile 11: Safonov; Karavaev, Diveev, Dzhikiya, Kudryashov: Golovin, Barinov, Ozdoev; Miranchuk, Dzyuba, Bakaev.

Il punto di forza: l’organazziazione di squadra e la tenuta difensiva.

Il punto debole:  nei momenti decisivi patisce la pressione.

SCOZIA

Il probabile 11: Gordon; Tierney, Cooper, Souttar; O’Donnel, McGregor, Gilmour, Robertson; McGinn, Christie; Adams

Il punto di forza: il senso di appartenenza e la carica dei tifosi, soprattutto se gioca in casa.

Il punto debole:  il tasso tecnico non elevatissimo, tranne qualche interprete.

SVEZIA

Il probabile 11: Olsen; Krafth, Lindelof, Nilsson, Augustinsson; Claeson, Olsson, Svanberg, Forsberg; Ibrahimovic, Isak.

Il punto di forza:  il precedente che evoca incubi e, se recupererà al meglio, la presenza di Zlatan Ibrahmovic. 

Il punto debole: poco prolifica in zona gol-

GALLES

Il probabile 11:  Galles: Ward; Roberts, Rodon, Davies, Mepham; Morrel, Allen, Ramsey; James, Moore, Bale. 

Il punto di forza: ​la personalità e l’attaccamento al paese di Gareth Bale e Aaron Ramsey.

Il punto debole: squadra dal modesto tasso tecnico, a parte qualche eccezione.

(O POLONIA)

Il probabile 11: Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Rybus; Linetty, Krychowiak, Klich, Zielinski; Lewandowski, Milik.

Il punto di forza: un attaccante come Robert Lewandowski, temibile per tutte le difese del mond.

Il punto debole:  una difesa non impermeabile.

SECONDA FASCIA:

POLONIA O GALLES

Macedonia

Finlandia (o Ucraina)

Austria

Repubblica Ceca

Olanda

Norvegia

Turchia 



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito