La conferma di Lautaro Martinez, unita alla necessità di fare plusvalenze per circa 60 milioni, spinge l’Inter a considerare la necessità di rinunciare ad altre risorse. Impensabile – sottolinea La Gazzetta dello Sport – che si riesca solo con le seconde linee. Più facile immaginare che, vicino a Pinamonti e compagnia, la società debba fare a meno di un titolare. Dumfries ha estimatori in Premier League.

La situazione di Bastoni.
Ma a partire potrebbe essere un difensore: più di Skriniar, va letta con attenzione la posizione di Bastoni, al quale un anno fa fu fatto un rinnovo “ponte” fino al 2024, dunque non una scadenza lunga. Bastoni, per qualità tecniche e carta d’identità, ha mercato ovunque. E garantirebbe un introito importante: la valutazione non sarebbe di sicuro inferiore a quella che un anno fa portò Romero al Tottenham per 55 milioni di euro (45 di parte fissa più 10 di bonus). In fondo, si tratta di capire come tenere l’Inter al top. A Lautaro, oggi, è quasi impossibile rinunciare.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito