Si svolgeranno sabati mattino in Duomo i funerali di Alfredo Racioppi, il vigilante di 31 anni morto all’improvviso mercoledì mentre era al lavoro. Racioppi, dipendente della Allsystem, era in servizio all’Enea di Saluggia quando, intorno alle 14, si è improvvisamente accasciato al suolo, stroncato da un infarto.

leggi anche: MUORE ALL’IMPROVVISO A 31 ANNI

Racioppi era molto conosciuto nel mondo del calcio giovanile vercellese: allenava gli Esordienti 2009 del Castigliano e, in passato aveva allenato anche alcune formazioni delle Scuole Cristiane. In queste ore sono moltissimi gli amici che, distrutti dal dolore, hanno lasciato messaggi di cordoglio e di ricordo sulla pagina Facebook di Racioppi: ricordi di grandi amicizie di gioventù, di vacanze avventurose vissute con tanta voglia di divertirsi, sfottò calcistici (l’uomo era un grande tifoso dell’Inter e della Pro Vercelli). E tanta amarezza per una morte che non può non apparire ingiusta.

Grande commozione anche tra gli amici del Castigliano che, in segno di lutto, ha sospeso le attività del week end: lo ricordano come una persona solare, alla quale era impossibile non voler bene: «Era con noi da due anni ma è come se lo fosse stato da sempre» dicono. Un cordoglio condiviso anche dal coordinatore regionale della Figc Piemonte e Valle d’Aosta Luciano Loparco, e da tutto lo staff del settore giovanile e scolastico. 

«Ciao Mister», scrive uno dei suoi ragazzi che, sabato, sarà accanto ai genitori Antonella e Sandro e alla sorella Veronica per dare l’ultimo addio a una persona indimenticabile. Le esequie si svolgeranno alle 9,30 di sabato in Duomo dove, venerdì alle 18,30 sarà recitato il rosario.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito