Una sconfitta annunciata, una retrocessione che – salvo ribaltamenti clamorosi – è arrivata non al ‘Maradona’ o nell’ultima giornata, ma dopo un anno scandito da troppi errori. Lo ha confermato il presidente Zangrillo, lo ha ribadito anche Domenico Criscito: il Genoa non è riuscito a cogliere quei segnali negativi che hanno portato nel baratro il Grifone e lo hanno fatto sprofondare totalmente. Col Napoli non pesa soltanto la sconfitta (3-0 il risultato finale), ma una squadra che non è riuscita a restare in partita, ad avere la fame giusta per poter creare problemi al Napoli e tentare un’insperata rimonta. Resta soltanto una cosa da fare, accettare il verdetto e ripartire da capo. Con un progetto chiaro e definito, senza affidarsi al caso.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito