Come noto, è Carmine Gautieri il nuovo tecnico dell’Avellino, subentrato all’esonerato Piero Braglia.
Il neo allenatore irpino è stato immediatamente presentato alla stampa e, come riferisce tuttoavellino.it, si è così espresso: “Sono onorato di allenare questa squadra, che è forte. Appena mi ha chiamato Giovanni D’Agostino gli ho detto che andavo subito a risolvere il contratto con la Triestina. Sono convinto che si possono ottenere grandi risultati per la rosa a disposizione. L’impatto col gruppo è stato positivo. I ragazzi erano un po’ scossi dall’addio dell’allenatore, ma li ho trovati disponibili ad accogliere il mio pensiero. Gli ho detto che dobbiamo fare meglio, perché fare meglio è nelle corde di questo gruppo, che annovera calciatori importanti. Se il massimo non è bastato, bisogna dare qualcosa in più. Nel primo allenamento abbiamo lavorato sulle giocate offensive. Il modulo? Non avremo solo un sistema di gioco. Oggi ho provato il 4-3-3 per i calciatori disponibili, eravamo in 15 e ho scelto questo sistema di gioco che adotteremo in partita. Ma si può giocare anche col 3-4-3 e col 3-5-2. Per i giocatori che abbiamo, possiamo giocare con vari moduli. Ma dobbiamo anche dare delle certezze, sotto forma di sistemi da adottare. Devo far rendere il massimo ai calciatori”.

Una nota va poi al personale: “Il contratto? Va guadagnato. Sono qui per lavorare bene e per dare i risultati che la società mi chiede e se sarò bravo il contratto verrà, di conseguenza, rinnovato e me lo guadagnerò. È giusto che io mi metta in discussione, tre mesi di contratto vanno bene, l’Avellino non si rifiuta mai”.

Conclude: “Ai tifosi dico di starci vicino, abbiamo bisogno di loro. Quella biancoverde è una tifoseria passionale, averli allo stadio a incitarci per 95 minuti è importante. Io trasmetterò alla squadra la voglia di dare il massimo, di uscire stremati dal campo, per rendere orgogliosi i tifosi, che vanno conquistati con le prestazioni, con l’anima, col cuore e col senso di appartenenza. Dobbiamo lasciare un ottimo ricordo, sputando sangue e sudando la maglia. Solo così i tifosi saranno al nostro fianco”.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito