focus

E’ andata in archivio il recupero della 27^ giornata nel Girone B di Serie C. Questi i risultati:
Grosseto-Viterbese 0-1
Carrarese-Imolese 0-0
Modena-Montevarchi 2-0
Pontedera-Gubbio 0-0
Siena-Fermana 2-0
Teramo-Pistoiese 1-1
Pesaro-Lucchese 2-1
Ancona-Cesena ore 21
Olbia-Reggiana 0-1
Pescara-V.Entella 0-0

Di seguito la TOP 11 di TuttoMercatoWeb.com che opta per il 4-3-3:

Santopadre (Imolese): l’eroe di giornata arriva dalla panchina, per un portiere non è mai semplice incidere da subentrato eppure tiene la rete inviolata. Strepitoso in zona Cesarini su D’Auria e Doumbia.
Candela (Cesena): Ardizzone legge bene il suo movimento a tagliare sul secondo palo e lo serve con il contagocce, la conclusione di controbalzo è imparabile e vale il 2-0.
Oukhadda (Modena): non poteva immaginare un esordio migliore, 65 minuti di ottimo livello fatti di corsa, cross, tiri da media distanza e interventi difensivi precisi.
Ferrini (Vis Pesaro): il duttile difensore, impiegato quest’anno sia come centrale sia come esterno, sblocca il risultato contro la Lucchese spingendo in rete un pallone vagante da posizione ravvicinata. Per il resto partita molto ordinata.
Redolfi (Gubbio): partita senza subire gol per i ragazzi di Torrente sul sempre ostico campo di Pontedera. Prende in consegna Magnaghi e non sbaglia nulla.
Megelaitis (Viterbese): gara da battaglia sul campo del Grosseto e prestazione autorevole per il centrocampista, molto presente in fase offensiva ma anche intelligente nei momenti di sofferenza. Promosso.
Scarsella (Modena): non poteva che essere lui a sbloccare il risultato, un gol bello quanto importante che gli consente di arrivare in doppia cifra e di consacrarsi come il vero top player della rosa.
Schenetti (Entella): è vero che i liguri non riescono a segnare, ma è sempre il più pericoloso e imprevedibile. Specialmente nel primo tempo ci prova in diverse circostanze. Valore aggiunto per la categoria.
Pierini (Cesena): nono gol stagionale per l’attaccante bianconero, una conclusione “alla Insigne” dal vertice dell’area di rigore. Rete a parte, è una spina nel fianco della difesa dell’Ancona. Immarcabile.
Vano (Pistoiese): nel momento di maggiore difficoltà degli arancioni, pesca il jolly con un inserimento perfetto ed una conclusione che non lascia scampo al portiere del Teramo Perucchini.
Lanini (Reggiana): gli basta un calcio di rigore per riportare gli amaranto in vetta alla classifica e far ripartire la sfida a distanza con il Modena. Entrava dalla panchina, non era assolutamente semplice farsi trovare pronti e restare freddi in un momento chiave della stagione.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito