Fiorentina-Roma 2-0

FIORENTINA (di Simone Bernabei)

Terracciano 6,5 – La Roma non lo impensierisce particolarmente, ma quando lo fa risponde presente. Come sulla punizione di Pellegrini nel primo tempo ottimamente sventata

Venuti 5,5 – Qualche errore di troppo nelle due fasi, soprattutto una a metà secondo tempo rischia di mandare in porta la Roma col neo entrato El Shaarawy

Milenkovic 6,5 – Non ha particolari punti di riferimento vestiti di giallorosso, ma riesce a tappare con buoni risultati ogni buco e a stoppare tante verticalizzazioni giallorosse anche grazie ad un posizionamento sempre impeccabile

Igor 7 – Forte, solido, attento. Un’altra prestazione di assoluto livello per il brasiliano che limita le disattenzioni e chiude a destra e a sinistra, quasi sempre su Tammy Abraham che in 90 e più minuti ha una sola occasione da gol

Biraghi 6,5 – Solita spinta e solita gestione di molti palloni offensivi. La presenza di Karsdorp non lo intimorisce particolarmente, non ha spunti particolari ma la sua è presenza costante. Dal 90′ Terzic sv

Bonaventura 7 – Il gol del 2-0 è un mix di tecnica, conduzione del pallone e intelligenza calcistica. La Roma ci mette del suo, ma il gesto tecnico resta. Troverebbe anche la doppietta ma il precedente fuorigioco di Biraghi invalida il 3-0. Dal 76′ Maleh sv

Amrabat 6,5 – Ha caratteristiche ben diverse da Torreira, ha più tocchi e meno verticalità. Ma interprete bene quelli che sono i suoi compiti e non fa rimpiangere l’uruguayano in una sfida così pesante

Duncan 6,5 – Meglio nella ripresa che nel primo tempo, quando trova maggiori spazi e riesce a duettare con fiducia con Biraghi e a dare intensità alla manovra. In entrambe le fasi

Gonzalez 7,5 – Si vede fin dai primissimi secondi che è in serata e che ha voglia di incidere. E infatti ci riesce, con la solita classe e le solite giocate che tengono la Fiorentina in piena corsa per l’Europa. Dal 90′ Callejon

Cabral 5,5 – E’ generoso e usa bene corpo e forza fisica, aiutando lo sviluppo del gioco della squadra. Ma là dove conta, a pochi metri dalla porta, resta ancora troppo evanescente. Dal 76′ Piatek sv

Ikone 6,5 – Quando ha la palla fra i piedi infiamma il Franchi, grazie a dribbling velocissimi e cambi di direzione. Resta il limite dell’essere a tratti inconcludente, ma dalla sua parte mette in costante difficoltà Zalewski e Ibanez. Dal 90′ Saponara sv

Vincenzo Italiano 7 – La risposta che il pubblico di Firenze si aspettava. Dopo diversi passaggi a vuoto si rivede la bella Fiorentina della prima parte della stagione, quella che è con merito in lotta per l’Europa

ROMA (di Niccolò Pasta)

Rui Patricio 6 – Spiazzato dal rigore di Nico Gonzalez, non può nulla nemmeno sulla conclusione ravvicinata di Bonaventura. Si disimpegna bene quando chiamato in causa.

Mancini 5 – Partita di sofferenza per il centrale della Roma, che non riesce quasi mai a tenere Nico Gonzalez e soffre anche le discese di Biraghi a sinistra. Si prende anche l’ennesimo giallo del suo campionato, che gli farà saltare la partita con il Venezia.

Smalling 6 – Dei difensori è quello che regge meglio, non senza però incappare in qualche difficoltà. Su Cabral e negli uno contro uno se la cava diligentemente, ma quando la Fiorentina dialoga al limite dell’area sono dolori.

Ibanez 5 – Un completo disastro il difensore brasiliano, che non riesce mai a contenere Ikoné. Non si capisce per quale motivo non esca su Bonaventura in occasione del gol, poi viene graziato da Guida che ferma il gioco con Ikoné lanciato a rete per un fallo, dopo che aveva bucato l’intervento. In grande difficoltà.

Karsdorp 5 – Non una buona partita per l’esterno olandese, che si rende subito protagonista dell’occasione che regala il rigore alla Fiorentina, per un suo fallo (dubbio) su Nico Gonzalez. Anche in avanti non incide mai, soffrendo le discese della Viola nella sua zona. Dal 90’ Spinazzola sv

Veretout 5,5 – La novità di Mourinho nell’undici iniziale, fa fatica a costruire gioco, ben schermato dal centrocampo della Fiorentina. Meglio in fase di recupero, ma nel complesso non convince.

Cristante 6 – Lotta nel mezzo, con anche qualche buon break a strappare l’azione. Non riesce però a dare continuità ma dei mediani è il meno peggio.

Sergio Oliveira 5,5 – Sulla falsariga dei compagni, non riesce ad alzare il ritmo, incidendo pochissimo anche in costruzione e perdendo qualche palla di troppo. Mou lo vede giù e lo toglie all’intervallo. Dal 46’ Zaniolo 5,5 – Entra per cambiare il volto del match dei suoi ma non si vede mai.

Zalewski 5,5 – Tanta corsa sulla fascia, ma poca lucidità nelle scelte. Colpevole, con Ibanez, in occasione del gol di Bonaventura: dovrebbe essere il brasiliano a contrastare il 5 Viola, ma quando il polacco non lo vede uscire perché ritarda la copertura? Un po’ meglio nella ripresa, dove mette un bellissimo pallone per Abraham, che sfiora il gol di testa. Dal 66’ El Shaarawy 6 – Prova a dare la scossa con la sua freschezza: si vede in avanti, provando a creare qualche chance.

Pellegrini 5,5 – Prova a svariare sul fronte offensivo, ma la Fiorentina ringhia sui portatori di palla e non gli lascia raggio di manovra. Si vede per una punizione insidiosa, poi poco altro. Dal 75’ Perez sv

Abraham 6 – Prova in ogni modo ad entrare in partita, chiamando palla lunga, abbassandosi a centrocampo per dialogare coi compagni, spronando i suoi nel momento di massima difficoltà. Nonostante tutto, però, non riesce a cambiare il volto della Roma ma non molla fino alla fine, uscendo sconsolato. Dal 90’ Shomurodov sv

José Mourinho 5,5 – Probabilmente le fatiche della sfida con il Leicester incidono nella prova opaca dei suoi, che sembrano imballati di gamba e non riescono a tenere il ritmo infernale della Fiorentina. Stanchezza a parte, però, la sua Roma non riesce mai ad imbrigliare i Viola, con una difesa che commette tanti errori e un centrocampo poco mobile e molto impreciso. La strada per l’Europa – via campionato – si complica: la Conference League conterà tantissimo.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito