L’attaccante argentino della Juventus, Paulo Dybala ha dichiarato dopo la doppietta segnata nella vittoria per 4-2 contro lo Zenit in Champions League: “Oggi abbiamo fatto una grandissima partita, dopo il pareggio abbiamo cercato più equilibrio, altrimenti eravamo costretti a difendere. Nel secondo tempo siamo stati bravi”. 

“Omaggio a Platini dopo il gol? Certo, è un idolo per il calcio e per la Juve. Volevo già farlo, ma oggi era il momento giusto, spero l’abbia visto. E spero di continuare così, oggi abbiamo raggiunto il primo obiettivo stagionale, ma dobbiamo andare a Londra per provare ad arrivare primi. Avevo pensato da tempo di fare quella esultanza, ma il gol numero 104 era arrivato in un momento, contro l’Inter, in cui non c’era tempo per dilungarsi in esultanze. Oggi ho trovato il momento giusto per esultare in questo modo”. 

“Del Piero? Per raggiungerlo nella classifica marcatori all-time della Juve dovrei prenderlo il motorino! Sarebbe una cosa bellissima, ma già è molto bello poter parlare spesso con lui”.
“Con Chiesa? Tra un rigore e l’altro mi ha chiesto qualcosa, ma è roba che deve rimanere in campo”.

“Ci serviva tanto questa vittoria, all’intervallo ci siamo detti di giocare con più calma e pazienza, sapevamo che giocando così gli spazi li avremmo trovati. Abbiamo disputato una gran ripresa, più tranquilla della prima frazione, e il risultato è venuto di conseguenza”.
“Se rischi un po’ puoi subire gol, ma hai più gente in area e puoi concludere con successo l’azione con più facilità. Oggi siamo stati bravi e potevamo segnare ancora di più”. 



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito