Dalle colonne del Corriere del Veneto – ed. Vicenza e Bassano, è intervenuto il Dg del Vicenza Paolo Bedin, che ha parlato dello slittamento del campionato di B causa Covid: “Siamo soddisfatti della decisione unanime dell’assemblea ha prevalso il buon senso avendo sette società coinvolte da casi di positività e già 5 Asl in azione in tal senso. Così restano da recuperare Benevento-Monza e Lecce-Vicenza. Senza lo stop il 26 e il 29 dicembre invece era verosimile trovarsi con una quindicina di gare rinviate da recuperare e per esperienza di Lega, e anche mia personale, trovare un accordo con le società per 15 partite sarebbe stato molto difficile, senza contare che noi, Monza o SPAL avremmo avuto tre gare in più nel girone di ritorno. Così invece siamo tutte alla pari. Come club abbiamo lavorato in maniera importante per far capire che per la regolarità del campionato e anche per un certo rispetto e sensibilità verso gli atleti il rinvio era l’unica decisione sensata. Sei gare a febbraio? Era già capitato di avere a marzo o aprile una situazione simile”.

Conclude: “Il Vicenza, insieme ad altre società, ha inoltre chiesto in maniera forte alla Lega di farsi parte attiva per chiedere l’armonizzazione al Ministero delle decisioni delle Asl, nel rispetto dell’autonomia regionale. Sul tema del fondo per i rimborsi, su nostra richiesta, il presidente Balata si è impegnato a trovare le risorse. Se ne parlerà alla prossima assemblea”.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito