La Sampdoria sta vivendo una situazione davvero bizzarra. Da un lato ci sono le voci sulla presunta cordata Al Thani, e un bonifico da 40 milioni promesso da mesi che stenta ad arrivare tra rinvii, banche, lettere e conti escrow. Dall’altro, invece, iniziano a circolare rumors in merito ai fondi angloamericani, che si starebbero muovendo per il club. Banca Lazard, l’advisor scelto per facilitare la cessione, sta lavorando per presentarsi all’assemblea dei soci, in programma il 14 dicembre, con un’offerta vincolante da parte di uno dei due gruppi con cui sta trattando.

Secondo La Repubblica ci sarebbero infatti soltanto due soggetti interessati al club, entrambi in discussione con Lazard. Non esisterebbe alcun competitor arabo riconducibile agli Al Thani. Uno sarebbe il fondo di James Pallotta, l’altro la Merlyn Partners. In vantaggio attualmente sarebbe la cordata Pallotta, rappresentata da Franco Baldini e aiutata da Edoardo Garrone. Merlyn Partners, invece, si avvale di Alessandro Barnaba, già curatore del passaggio della Roma da Pallotta a Friedkin. Difficile ipotizzare un’alleanza dei due soggetti.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito