In una stagione complicata per la Juventus, Massimiliano Allegri non ha perso la direzione della bussola. Un condottiero, più che allenatore. Gestore di uno spogliatoio che conosceva solo in parte: tante facce nuove rispetto all’ultima volta in bianconero e un calcio che nei due anni in cui Max è rimasto in stand by si è evoluto ed è cambiato. La Juventus chiuderà il campionato con la qualificazione in Champions: obiettivo minimo, ma che sforzo! Occhio al finale di stagione però, perché c’è una finale di Coppa Italia da giocare mercoledì sera contro l’Inter di Inzaghi.

TRANSIZIONE – Basta per salvare la stagione? Non per i tifosi, che stanno già storcendo il naso per un’annata da non protagonisti e che dopo 10 anni di trofei consecutivi rischia di chiudersi senza neanche una coppa in bacheca. In una Juve di transizione serviva un allenatore capace di soffrire e trasmettere personalità. Ci è riuscito a metà Max, che pronti via ha perso Ronaldo – mica uno da poco – a gennaio ha avuto Vlahovic ma nel frattempo si era fermato Chiesa. Sono mancate cattiveria e sicurezza, lì davanti non si segnava più. Nel bilancio generale hanno pesato anche l’eliminazione in Champions e le zero vittorie contro le prime tre. 

RITORNO AL PASSATO – Tra i tifosi c’è già chi vorrebbe vedere Allegri via dalla Juventus, ma la società ha le idee chiare: si va avanti con lui. Sempre e comunque, al di là di come finirà la finale di Coppa Italia. Dopo aver provato a cambiare pagina con le gestioni di Sarri e Pirlo, la Juve è tornata al passato rimettendo la squadra in mano ad Allegri. Come se fosse un porto sicuro, da tenersi stretto con un contratto fino al 2025. Anche per questo il suo posto non è in discussione. Il nuovo progetto della Juve sarà targato, di nuovo, Massimiliano Allegri.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito