“La priorità oggi sono le seconde squadre”. Parola di Demetrio Albertini, presidente del settore tecnico della FIGC, oggi ospite del forum “Il Calcio che l’Italia si merita”, organizzato dal Corriere dello Sport: “Ne parlo dal 2010. Per me ci sono solo benefici, si è parlato di copiare: manchiamo soltanto noi. Vi do un dato: tornando a una partita dell’Under 19 contro la Francia nel 2016, i giocatori francesi avevano totalizzato 315 partite, arrivavano formati. I nostri erano fermi a 56. Tutti gli undici giocatori di quella Francia giocano in Serie A a livello europeo, noi ne abbiamo tre o quattro. La Spagna campione del mondo del 2010 aveva ventuno giocatori su ventitré che avevano giocato nelle seconde squadre”.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito