Pareggiando 1-1 a Marassi contro i rossoblu del Genoa, la Roma di Liedholm vince il suo storico secondo scudetto l’8 maggio del 1983. La Juventus sembrava ai blocchi di partenza una corazzata imbattibile con 6 neo campioni del mondo, più i due nuovi acquisti Boniek e Platini, ma trascinata dai gol di Pruzzo e dalle splendide giocate di un altro campione del mondo Bruno Conti, e dalla classe e l’esperienza in cabina di regia del brasiliano Falcao, la Roma guidata sapientemente dal tecnico svedese, riesce a vincere il titolo, dominando per tutto il girone di ritorno, dopo che nella prima fase di campionato aveva visto in un sorprendente Verona, la squadra più tosta nel contenderle il primo posto in classifica. Nella seconda parte della stagione la Juventus sembra poter recuperare alcune posizioni, ma deve arrendersi di fronte all’inarrestabile cammino dei giallorossi. Non solo la Roma vince lo scudetto, ma quella squadra viene ricordata ancora oggi per il gran gioco espresso sia all’Olimpico di Roma sia in trasferta. 41 anni dopo il primo titolo il tricolore torna a Roma.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito