L’11 maggio 2001 il Milan vince 6-0 il derby contro l’Inter (in trasferta). Sembrava dover essere un match con pochi significati vista la posizione di classifica tutt’altro che entusiasmante di entrambe le squadre e invece si trasformò in un successo storico per i rossoneri e in una clamorosa onta per i nerazzurri. Sulla panchina del Milan c’era Cesare Maldini che aveva sostituito Zaccheroni: la sua squadra partì fortissimo trovando in venti minuti due reti con Gianni Comandini. Nella ripresa il Milan fu ancor più scoppiettante: Giunti firmò il tre a zero con un tiro cross dalla lunga distanza, poi si scatenò Shevchenko prima con un colpo di testa e poi con una conclusione di piede. Il sei a zero finale fu messo a segno da Serginho al termine di un’azione personale. E’ stato il risultato più pesante in un derby. Un ko incredibile per un’Inter che – guidata da Tardelli in panchina – aveva in campo giocatori del calibro di Blanc, Zanetti, Di Biagio, Seedorf, Vieri e Recoba.

Leggi l'articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito