Riflettori accesi sul grande calcio domenica sera a San Siro dove il Milan, alle 20:45, ospiterà la Juventus. Umori contro a confronto tra due squadre che sono reduci da prestazioni in campionato diametralmente opposte. I padroni di casa hanno fallito la possibilità di tornare in testa alla classifica per il passo falso casalingo contro lo Spezia dopo tre vittorie consecutive e l’obiettivo centrato del passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia. Gli ospiti, invece, scenderanno in campo dopo una striscia di nove risultati utili consecutivi e con gli ultimi cinque ha raccolto gli stessi punti della capolista Inter, quattro vittorie ed un pareggio. Con questi risultati si sono ridotti a sette ora i punti che separano i bianconeri dai rossoneri. In oltre centoventi anni di confronti il bilancio è largamente a favore della Vecchia Signora capace di vincere novantatré volte contro le sessantanove dei padroni di casa e che hanno al proprio attivo anche settantasei pareggi. L’ultima vittoria dei milanesi è arrivata il 9 maggio scorso con un rotondo 3 a 0. Quattro mesi dopo il netto successo degli ospiti corsari a San Siro il 6 gennaio dello scorso anno con il risultato finale di 3 a 1. All’andata, lo scorso 19 settembre, finì 1 a 1 con Rebic che al 76° pareggiò le sorti della partita dopo l’iniziale gol di Morata al 4°. Stefano Pioli, l’allenatore del Milan, sicuramente schiererà tra i pali Maignan ultimo baluardo di una difesa a quattro con Kalulu e Romagnoli coppia centrale, Calabria terzino destro e Theo Hernandez sul versante opposto. Il punto di riferimento in attacco sarà anche questa volta Ibrahimovic alle cui spalle agiranno Saelemaekers, Brahim Diaz e Leao pronti a offrire palloni da finalizzare. Tonali, Krunic completeranno l’assetto tattico di una squadra che scenderà in campo per dimenticare il recente passo falso con la formazione ligure. Tra gli ospiti, reduci dal successo contro la Sampdoria per 4 a 1 con il quale hanno staccato il visto per disputare i quarti di finale di Coppa Italia, dovrebbero tornare titolari Chiellini al centro della difesa con de Ligt, Szczesny tra i pali dopo la parentesi di Perin martedì scorso, con terzini Cuadrado e Pellegrini. Il tridente offensivo dovrebbe essere composto da Dybala, Morata e Kulusevski con a centrocampo MecKennie, Arthur e Locatelli. E’ gara da tripla per gli analisti che bancano sia l’1 che il 2 alto a 2,65 e con l’X che invece moltiplica per 3,30.



Leggi l’articolo originale

About Author

Pro News

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai più di 18 anni?

In questo sito web sono presenti contenuti dedicati ai soli maggiorenni.

Se ha meno di 18 anni non puoi accedere ai contenuti del sito